Azioni:
NAVIGA IL SITO
Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2
  1. #1
    Junior Member
    Registrato dal
    Jan 2012
    Messaggi
    1

    Predefinito Lavori straordinari capitolato e apertura di preventivi

    Il mio condominio ha bisogno di molti lavori di sistemazione di natura straordinaria. In assemblea e' sato dato incarico ad uno studio di individuare quali sono i lavori da fare, redigere un capitolato per poi decidere successivamente, cosa fare dando la priorita' ai lavori piu' urgenti, da decidere ovviamente in assemblea.
    Nel dare incarico allo studio, l'assemblea ha approvato (secondo me in modo anomalo) di fare presentare anche offerte per tutti i lavori in capitolato anche se niente e' stato approvato.
    Le offerte in busta chiusa sono state aperte in sede di consiglio (non in assemblea) e senza nessun lavoro approvato dall'assemblea stessa.
    Io sostengo che questa pratica e' stata portata avanti in modo anomalo, e le offerte aperte prima dell'approvazione dei lavori da parte dell'assemblea sono state bruciate e non sono piu' valide. Secondo me, dopo l'approvazione dei lavori effettivi da fare, da parte dell'assemblea i condomini sono autorizzati a presentare altri preventivi specifici per i lavori da eseguire.
    Chiedo cortesemente di chiarirmi quale e' la normativa perche', ritengo che in questo caso si sono fatti errori procedurali invalidanti le offerte aperte.

  2. #2
    Senior Member L'avatar di oresteterracciano
    Registrato dal
    Sep 2011
    Messaggi
    591

    Predefinito

    Le rispondo da geometra prima e da consulente dopo.
    L'iter procedurale, in caso di previsione di lavori straordinari da effettuare per la buona conservazione dell'edificio, è il seguente:
    1 - Convocazione assemblea per conferire l'incarico ad un ingegnere, architetto o geometra, liberi professionisti iscritti all'Albo dei Periti,di periziare l'edificio e predisporre, oltre alla perizia, il capitolato dei lavori e il doppio computo metrico estimativo, uno prezzato l'altro senza prezzi da far pervenire alle imprese unitamente al capitolato di appalto per la presentazione dei preventivi, indicando, inoltre, anche le priorità di intervento sulle parti comuni.
    2 - Convocazione nuova assemblea, presente il perito, per le spiegazioni di rito su quanto elaborato, previa, con largo anticipo rispetto all'assemblea, consegna a tutti i condomini della fotocopia di tutto l'elaborato, e nello stesso tempo per approvare i lavori indicati dal perito in maniera parziale e/o totale.
    Tutto, poi, dipende da come saranno discussi gli argomenti in assemblea e dalla piega che gli stessi prenderanno, per cui ci sarà bisogno di altra convocazione.
    Se tutto va per il verso giusto si possono anche invitare i condomini a fornire all'amministratore i nominativi delle imprese da loro conosciute.
    3 - L'amministratore dovrà provvedere ad inviare la documentazione alle ditte appaltatrici, facendo bene attenzione a far presenziare il perito, il quale farà da guida alle imprese che prenderanno visione dei lavori descritti nel capitolato.
    4 - Assemblea conclusiva per appaltare i lavori, quindi apertura delle buste chiuse (le buste dovranno riportare la firma e il timbro dell'impresa sui lembi) e nomina del Direttore dei Lavori, la scelta dovrebbe ricadere, ovviamente, sul perito.
    E' superfluo aggiungere che bisognerà prevedere le modalità dei pagamenti, la rateazione e le garanzie di rito.
    Questo in linea di massima l'iter procedurale al quale dovrebbe attenersi ogni condominio, ma non tutti conoscono la normativa sugli appalti.
    Ultima modifica di oresteterracciano; 28-01-2012 a 14: 08
    Ho un'esperienza quasi ventennale nell'amministrazione di condominio. Sono preparato sia nel ramo condominiale che in quello locatizio, senza escludere quello professionale sempre legato alla proprietà.

    Visita i miei blog: Vita di Condominio - Affittare Casa - Geometra Online